Galleria del Corso, luogo di arte, storia e musica

Crisafulli Eyewear ha sede al numero 4 della Galleria del Corso. Un indirizzo in pieno centro, facile da raggiungere (è a soli 500 metri dal Duomo) ricco di storia e circondato da monumenti. Ecco qualche foto che vi farà da guida per un breve tour artistico nei pressi della nostra boutique. Un percorso godibile soprattutto adesso che, dopo lunghi anni di oblio e incuria, è finalmente in corso un lavoro di pulitura e riqualificazione della galleria e dei suoi dintorni.

Galleria del Corso

La Galleria del Corso nasce come passaggio monumentale tra Corso Vittorio Emanuele e Piazza Beccaria. L’aspetto rievoca quello della vicina – ma più antica e celebre –  Galleria Vittorio Emanuele: ottagono centrale, copertura in ferro e vetro, ingressi imponenti.

Ottagono

Coperture della Galleria

Ingresso da Piazza Beccaria

La targa dedicata a Giovanni D’Anzi 

Giovanni D’Anzi è il musicista che ha scritto O mia bela Madonnina, celebre omaggio affettuoso – e un po’ polemico – a Milano. La città lo ha ringraziato pubblicamente con questa targa affissa in Galleria del Corso nel 1999. Ma perché proprio qui? Perché qui D’Anzi veniva al lavoro! Lui era infatti sotto contratto con le Edizioni Musicali Curci, che hanno tuttora la loro sede in Galleria del Corso al numero 4.

Teatro Gerolamo – Piazza Beccaria

Quando dalla Galleria del Corso si esce verso Piazza Beccaria, si osserva sulla destra un grande palazzo bianco – grigiastro, che appare da poco restaurato. Qui ha sede il Teatro Gerolamo, dove recitano soubrette  … in legno. Al Gerolamo si tengono infatti gli spettacoli della prestigiosa Compagnia Colla, specializzata nel teatro di marionette. È uno dei teatri storici di Milano: ha aperto nel lontano 1868 ed era noto con il nome di piccola Scala. Rimasto chiuso per più di trenta anni, ha ripreso le attività solo da pochi mesi.  Il nuovo programma include oltre alle marionette spettacoli sulla storia e il dialetto di Milano e concerti.

Statua di Cesare Beccaria e Palazzo del Capitano di Giustizia – Piazza Beccaria  

Cesare Beccaria è un milanese che ha cambiato la storia. Con il suo trattato Dei delitti e delle pene, pubblicato nel lontano 1764, ha dato il via alle prime serie riflessioni su diritto penale e criminologia. Milano gli ha dedicato l’omonima Piazza e al centro di essa la  statua dello scultore Pompeo Marchesi.

Alle spalle della statua chiude la piazza un grande edificio storico. Si tratta del Palazzo del Capitano di Giustizia, una figura giuridica che in epoca spagnola amministrava giustizia e sicurezza in città. Ora è sede del comando di Polizia Municipale.